CronacaEsteriIn evidenza

Covid-19 in Micronesia: primo caso in una delle poche zone risparmiate dalla pandemia

Si tratta di un marinaio di una nave governativa, ora in isolamento sull'imbarcazione

Ad oggi risultavano tra le poche zone in cui la pandemia non era ancora giunta, ma adesso ecco il primo caso di contagio ufficialmente registrato. Gli Stati federati di Micronesia hanno annunciato il primo episodio di Covid-19 entro i propri confini, quello di un marinaio oggi in isolamento.

“Niente panico, perché la situazione è sotto controllo”, ha rassicurato in diretta tv il presidente David Panuelo. Si tratta certamente di una notizia allarmante, ma il presidente ha esortato la popolazione a mantenere la calma. Date anche le particolari modalità dell’episodio, non si è presentata la necessità di chiudere scuole, chiese e negozi.

Micronesia, primo caso di Covid-19

Il primo caso di contagio registrato in Micronesia è infatti quello di un marinaio di una nave governativa, inviata nelle Filippine per delle riparazioni. L’uomo si trova adesso, insieme ai colleghi, sotto sorveglianza sull’imbarcazione.  

Nonostante le pesanti ricadute per una terra la cui economia si basa in larga parte sul turismo, i Paesi insulari del Pacifico avevano deciso di proteggersi chiudendo i confini. Una decisione importante, legata alla debolezza del sistema ospedaliero e all’alta incidenza tra la popolazione di problemi cardiaci e legati all’obesità.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close