Cultura & Scienze

Covid-19 in Italia, Bassetti: “I numeri vanno guardati in modo positivo”

Il commento del direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova

I numeri “vanno guardati in modo positivo e ci dicono che oggi facciamo 10 volte tamponi giornalieri in più rispetto a marzo e i positivi restano intorno all’1-2%”.

Così, durante la trasmissione L’aria che tira, Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha commentato la nuova impennata dei casi di coronavirus registrata ieri, seguiti a alcuni giorni di calo.

“Ieri – ha spiegato Bassetti – abbiamo fatto quasi 100.000 tamponi, il giorno prima circa 70.000, e i contagi sono stati ieri circa 1300 e il giorno prima 900. Dobbiamo guardare la percentuale di positivi rispetto ai tamponi fatti, perché i numeri assoluti non vogliono dire nulla. Oggi siamo intorno all’1-2%: su 100 tamponi ci sono uno o due persone infettate. Questo è un messaggio positivo, perché indica che il sistema funziona”.

L’Italia “ha raggiunto una posizione egregia, a marzo facevamo 10.000 tamponi al giorno oggi, ovvero 10 volte di più”.

A fronte di questi numeri invece, secondo Bassetti, “stiamo un po’ mancando di buon senso” rispetto alla comunicazione che ne viene fatta. “Abbiamo continuato a mettere sulle prime pagine dei giornali notizie catastrofiche di un’epidemia che in Italia non ha dato, negli ultimi due mesi, nessuna emergenza di tipo sanitario. E’ chiaro – ha concluso – che la gente ha paura”.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close