Politica

Covid-19, il viceministro Sileri: “I focolai si sconfiggono con i tamponi”

Il sottosegretatrio alla Salute è intervenuto ad Agorà.

«Penso che bisogna solo applicare la legge che già c’è. Chi è in quarantena è già punito se sgarra. Quello successo in Veneto è un caso isolato, non è la regola. Ogni focolaio è una battaglia e lo si vince con tanti tamponi. Le cose stanno funzionando».

Queste le parole del viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, intervendo ad Agorà, programma di Rai Tre, condotto da Serena Bertone, commentando la nascita dei nuovi focolai.

«Dobbiamo smetterla – ha continuato Sileri – nel mettere paura alla popolazione italiana. Se manteniamo le regole che abbiamo verosimilmente non avremo una seconda ondata come la prima».

«I tamponi – ha sottolineato Sileri – sono necessari anche per liberare le persone dalla quarantena. Per chi arriva da fuori tamponi all’arrivo, dopo qualche giorno nuovi tamponi e se sono negativi si lasciano liberi».

«L’ Oms (Organizzazione mondiale della sanità, ndr) negli ultimi 15 giorni di Gennaio – ha detto in conclusione Sileri – cambiò le sue circolari è stato messo il link epidemiologico. Questa restrizione diagnostica ha confuso le idee» (GV).

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Veneto, Zaia: “Rischio da basso a elevato”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close