CronacaLombardia

Covid-19, il sindaco di Codogno: “I negazionisti? Vengano al cimitero”

Il primo cittadino del primo focolaio italiano è intervenuto all'Ansa in merito al convegno dei 'negazionisti' che si è tenuto lunedì scorso 27 gennaio a Palazzo Madama

«Mi fanno venire l’ulcera i negazionisti del Coronavirus, come i deputati che si sono astenuti sulla Giornata nazionale in memoria delle vittime, sostenendo che non sia esistito».

Questo lo sfogo all’Ansa di Francesco Passerini, sindaco di Codogno (la città in provincia di Lodi, primo focolaio italiano).

Passerini ha criticato aspramente il convegno dei ‘negazionisti” del Covid-19 che si è tenuto lo scorso lunedì 27 luglio a Palazzo Madama, sede istituzionale del Senato della Repubblica.

«Vengano quassù – ha continuato Passerini – a vedere il nostro cimitero, magari capiscono qualcosa».

Il sindaco della città lombarda ha epresso il desiderio che non si dimentichi il prezzo di vite pagato dalla sua Codogno, tuttavia al contempo è che convinto che «ora non si possa più parlare di stato di emergenza» (GV)

LEGGI ANCHE: Bocelli, il tenore dopo le polemiche corregge il tiro: “Sono stato frainteso”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close