Cronaca

Covid-19, Crisanti: “400 mila tamponi al giorno con riapertura delle scuole”

La dichiarazione a SkyTg24 del virologo Andrea Crisanti sul ritorno in classe e le elezioni del 20-21 settembre.

«Fatti un po’ di calcoli e di simulazioni, direi che servirebbero 3-400 mila tamponi al giorno», ha detto a SkyTg24 il virologo Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia dell’Università di Padova. La sola riapertura delle scuole interessa oltre 8 milioni di studenti: ciò significa che ogni volta che qualcuno ha la febbre – ha ipotizzato il virologo -, scatterà il tampone per compagni, insegnanti, bidelli e i genitori: «Sono 100-150 tamponi per ogni singolo caso».

«Più aumentano i contatti, più aumenta la possibilità del virus, di contagiare le persone – ha dichiarato Crisanti-. La riapertura delle scuole e la ripresa delle attività produttive sono un’occasione fantastica per innescare la trasmissione. L’unica contromisura è la sorveglianza, fare tamponi a familiari, amici e parenti di chi ha la febbre. Ogni asintomatico intercettato è una vittoria».

«In Francia dopo le elezioni c’è stata una esplosione di contagi da Coronavirus», continua l’esperto, rispondendo ad una domanda sui rischi legati alle elezioni del 20 e 21 settembre. «Sono 60 mila sezioni elettorali e un grandissimo numero di scrutatori e rappresentanti di lista che esponiamo ad una possibilità di contagio».

E conclude così: «La messa a punto e la sperimentazione di un vaccino non ha tempi comprimibili. Ogni scorciatoia aumenta i rischi. Per un vaccino anti Covid-19 testato e sicuro, bisognerà aspettare il 2021».

Lilia Ricca

Leggi anche: Riaprono le scuole, ecco le prime linee guida

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close