Cultura & Scienze

Covid-19, Bassetti: “Terrorizzare la gente produce solo danni”

Le parole dell'infettivologo dell'ospedale San Martino di Genova.

«Terrorizzare la gente produce solo danni. Molti cosiddetti ‘esperti’ non hanno competenze scientifiche. Consiglio di fare vaccino anti influenzale».

Queste le parole rilasciate a La Verità da Matteo Bassetti, infettivologo e direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.

«A marzo e aprile – ha sostenuto l’esperto – sono stati tutti a parlare di questa epidemia e va bene. Però nell’ultimo periodo, nel quale il Covid ha allentato la presa sugli ospedali, avremmo dovuto fare comunicazione più corretta. Con questo clima terroristico, il primo che avrà un colpo di tosse o 37.2 di febbre, o avrà sentito che nella casa accanto c’è un malato di coronavirus, correrà in ospedale e a farsi vedere, credendo di avere una malattia mortale».

Cosa si dovrebbe dire alla gente? «Che questa infezione a marzo e aprile ha fatto molto male, però oggi morde meno. E che crescono i numeri, ma diminuiscono i ricoveri negli ospedali. Importante è far capire che un positivo non è un malato. Purtroppo c’è tanta confusione anche tra i componenti del Cts», ovvero il Comitato Tecnico Scientifico.

«Nelle ultime settimane – ha spiegato l’infettivologo – abbiamo assistito ad un atteggiamento esageratamente oppressivo nei confronti dei giovani, ma mi sembra che il maggior numero dei contagi riguardi persone giunte dall’estero, non tanto la movida. Era ai confini che bisognava porre attenzione. Qualcuno ora ci spiegasse perché alle 17.59 posso stare a viso scoperto e alle 18 devo indossare la mascherina».

LEGGI ANCHE: Vaccino anti Covid-19, al via la sperimentazione sull’uomo.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close