CronacaLombardia

Coronavirus: via ai lavori al San Raffaele grazie alla raccolta dei Ferragnez

L'annuncio del virologo Roberto Burioni.

«Vi ricordate la richiesta di fondi da parte di Fedez e Chiara Ferragni per costruire un nuovo reparto di terapia intensiva al IRCCS Ospedale San Raffaele? Bene, voi avete generosamente donato e i lavori sono immediatamente partiti. Questa è la tensostruttura che ospiterà i nuovi letti, la costruzione sta procedendo a tempo di record».

Così, Roberto Burioni mostra orgogliosamente i frutti dell’iniziativa dei Ferragnez in favore dell’ospedale San Raffaele,che ha raccolto fino a questo momento oltre 4 milioni di euro su gofundme.org.

«Dovrebbe essere operativo in sole 2 settimane. Grazie agli operai che lavorano giorno e notte per rendere tutto questo possibile», ha detto Fedez su Twitter.

«Non avremmo mai pensato di avere la possibilità di ampliare così rapidamente l’assistenza ai nostri pazienti più fragili, quelli che hanno come unica opportunità di cura la terapia intensiva», ha dichiarato Alberto Zangrillo, primario dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione Generale e Cardio-Toraco-Vascolare del San Raffaele.

Il suo ringraziamento, a nome anche di tutto il personale medico e infermieristico, è andato non solo alla famosa coppia di influencer ma anche ad ogni singolo donatore «Ci stiamo impegnando con tutte le nostre energie e sapere che tante persone ci supportano ci aiuta a procedere nei nostri sforzi».

Oltre 191 mila persone hanno donato il proprio contributo e gofundme in prima persona ha devoluto una cifra cospicua per sovvenzionare i lavori in altri ospedali. I primi ad usufruirne saranno il Policlinico di Milano e gli ospedali di Cremona e Bergamo.

Gina Lo Piparo

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il Gruppo Lavazza dona 10 milioni di euro al Piemonte

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close