Cultura & ScienzeIn evidenza

Coronavirus: stop ai test clinici sul vaccino Astrazeneca-Oxford University

Uno dei partecipanti ha manifestato una reazione avversa.

AstraZeneca ha sospeso i test clinici sul vaccino per il coronavirus in corso di sviluppo con l’Università di Oxford. Uno dei partecipanti, infatti, ha avuto una reazione avversa. I primi studi, su 1087 persone, avevano dato buon esito in quanto la reazione al farmaco era stata positiva e alcune manifestazioni, quali febbre o mal di testa, erano state curate col paracetamolo.

Un’azione di routine

«Il nostro processo standard di revisione dei test – ha dichiarato un portavoce di AstraZeneca – ha fatto scattare una pausa. Si tratta di un’azione di routine che si verifica ogni volta che c’è una potenziale reazione inspiegata in uno dei test». Lo scopo ovviamente è quello di consentire ulteriori indagini e assicurare il mantenimento dell’integrità del processo dei test.

«Nei test più ampi reazioni possono accadere per caso – ha proseguito – ma devono essere indipendentemente valutate con attenzione».

Il vaccino AstraZeneca-Oxford University rappresenta uno dei più forti contendenti a livello mondiale. Per i test di Fase 3, nelle ultime settimane, sono stati coinvolti circa 30.000 partecipanti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Brasile e in Sud Africa. All’annuncio della sospensione Wall Street  ha subìto una perdita nelle contrattazioni after hours.

Gina Lo Piparo

LEGGI ANCHE: Coronavirus, muore in terapia intensiva nonostante la scomparsa del virus

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close