Politica

Coronavirus, Salvini contro il decreto: “Queste misure non bastano…”

Per il leader della Lega, Matteo Salvini, anche le ultime misure adottate dal premier Giuseppe Conte non bastano

«Non basta. Non lo dico da capo del primo partito dell’opposizione. I medici chiedono di chiudere tutto ciò che non è irrinunciabile, quello che non è strategico ma poi leggi che possono rimanere aperti tabacchi, ferramenta… Le cose si fanno o non si fanno».

Nel corso di un’intervista rilasciata a Radio24, il leader della Lega Matteo Salvini, critica aspramente le ultime misure prese dal governo Conte per la prevenzione del contagio del Coronavirus, ieri dichiarata pandemia dall’Oms. Le decisioni del governo sono state rese pubbliche durante la conferenza stampa di ieri sera mercoledì 11 marzo 2020.

«Io dicevo di aprire tutto, sì. Ma quando – continua Salvini – i medici mi portano 30% aumento numero dei contagi e mi dicono se non limitiamo i contagi è una catastrofe, allora fermiamo tutto e sono stati gli stessi imprenditori a chiederlo. Tanti stanno chiudendo spontaneamente. E comunque se dovessimo chiedere a Conte di quante volte ha cambiato idea in questi giorni ci staremmo tre mesi…».

«Ho proposto una zona protetta europea – spiega Salvini – perché se le misure drastiche che abbbiamo adottato in Italia non saranno applicate a tutti i Paesi europei, il rischio è che tra qualche mese non saranno più gli italiani a non passare le frontiere, saremo noi che dovremo controllare gli accessi nel nostro Paese».

Il leader del Carroccio ha scritto anche un post sulla propria pagina Facebook, invitando il governo a far chiudere tutte le attività.

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close