Esteri

Coronavirus, primo caso confermato in Europa: un imprenditore tedesco

Il Coronavirus cinese è arrivato in Germania. Il primo caso di contagio in Europa è stato confermato dal ministero della Salute bavarese. Si tratta di un uomo del distretto di Starnberg (Alta Baviera) che avrebbe contratto il virus da una donna cinese che era in Germania per un corso di aggiornamento.

Secondo l’Ufficio di Stato per la salute e la sicurezza alimentare (LGL), il paziente tedesco è «clinicamente in buone condizioni». È stato monitorato dal punto di vista medico ed è stato ricoverato in isolamento.

L’uomo si trova nella clinica di Monaco Schwabing, unico ospedale della Baviera con un’unità speciale per il trattamento di malattie altamente infettive. Le persone che sono state a stretto contatto con l’imprenditore contagiato sono state «informate su possibili sintomi, misure igieniche e vie di trasmissione», secondo il Ministero della Salute e saranno sottoposte a controlli. Il team LGL e il Robert Koch Institute (RKI) «attualmente considerano basso il rischio che la popolazione bavarese venga infettata dal patogeno». Dopo quello in Vietnam, è il secondo caso di contagio fuori dalla Cina.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, le contromisure per le messe domenicali.

IL BILANCIO

Sono 2.798 i casi confermati di nuovo Coronavirus, secondo il report dell’Organizzazione mondiale della sanità, che conta 80 decessi, al momento tutti in Cina. Il gigante asiatico registra ben 2.741 contagi confernati e quasi 6 mila sospetti.

Solo 461 i pazienti in condizioni severe. Fuori dalla Cina, sono 37 i casi di Coronavirus confernati, in 11 Paesi, fra cui in Europa solo la Francia, con 3 pazienti. Di questi 37 casi, 3 sono stati diagnosticati senza l’insorgenza di sintomi. L’età media dei pazienti è di 45 anni, con un range che va dai 2 ai 74 anni. Il 71% è uomo. La quasi totalità (36) avevano fatto frequenti viaggi in Cina (34 a Wuhan) o avevano avuto contatti stretti con persone rientrate dalla città epicentro dell’epidemia. Per l’Oms il rischio legato al Coronavirus rimane molto alto per la Cina, e alto a livello globale e regionale.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, tutte le notizie non vere.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close