Approfondimenti

Coronavirus, non minimizziamo la situazione e restiamo uniti (VIDEO)

Il commento di Gianfranco Amato.

La situazione che stiamo vivendo è molto seria e preoccupante. Noi stiamo vivendo in una sorta di legge marziale che sta limitando molto le nostre libertà costituzionali: la libertà di movimento, la libertà di riunione.

Dal punto di vista spirituale stiamo vivendo un momento molto, molto buio. E profondamente limitata la nostra libertà di culto. I cristiani non possono ritrovarsi in chiesa per le loro celebrazioni. In tutto questo certo dobbiamo vedere un segno della Provvidenza, ma dobbiamo anche avere la consapevolezza di vivere un momento totalmente inedito.

Non dobbiamo assolutamente minimizzare la situazione perché le circostanze in cui in questo momento noi stiamo vivendo sono davvero gravi, pesanti e serie. La conta degli infettati e dei morti giornaliera è quasi un bollettino di guerra. Ci sono migliaia di contagiati al giorno e più di centinaia di deceduti.

Certo questo coronavirus, questa epidemia passerà come passa tutto nella vita. Lascerà degli strascichi? Sì, probabilmente anche dal punto di vista economico pagheremo un costo salato. Sarà il costo di una guerra persa. Ma dobbiamo guardare il futuro con fiducia e con uno sguardo positivo.

Pensate a quello che hanno fatto i nostri padri e i nostri nonni dopo la Seconda Guerra Mondiale. In Italia regnava la fame, una situazione di disastro totale. Il Paese era letteralmente raso al suolo dai bombardamenti.

Eppure, che cosa hanno fatto questi uomini e queste donne? Si sono rimboccati le maniche e hanno generato quel miracolo costituito dal boom economico degli anni ’70. Anzi, hanno reso l’Italia la quinta potenza industriale del mondo. Perché gli italiani sono intelligenti, sono creativi. Noi abbiamo il genio italico dentro di noi. E io sono convinto, sono straconvinto che il popolo italiano riuscirà ancora una volta a dimostrare la qualità del suo spirito e la potenza del suo carattere.

Gianfranco Amato

LEGGI ANCHE: Coronavirus, una ‘sveglia’ bella forte per noi Cristiani

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close