CronacaEmilia Romagna

Coronavirus, morto carabiniere di 49 anni

Si chiamava Fabio Cucinelli ed era entrato nell'Arma nel 1991.

A causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus, è deceduto l’Appuntato scelto qualifica speciale Fabio Cucinelli, addetto al Nucleo carabinieri dello stabilimento militare Ripristini e Recuperi del Munizionamento di Noceto (Parma).

Il militare, entrato nell’Arma nel 1991, da pochi mesi era stato destinato al Nucleo, dopo aver trascorso un lungo periodo presso le Centrali operative di Salsomaggiore Terme e Parma. Precedentemente aveva prestato servizio per quasi sei anni presso la Stazione Carabinieri di Busetto.

«Una vita dedicata semplicemente, eppur così straordinariamente, alla famiglia, al dovere, all’Arma, a servire, con umiltà, ogni giorno il suo Paese per la sicurezza delle comunità in cui ha vissuto, finché oggi il virus lo ha portato via. Aveva 49 anni. Il Comandante Generale e tutta l’Arma – conclude la nota – si stringono compatti intorno alla famiglia, alla compagna e in particolare al figlio, che ne piangono la perdita».

«La notizia della scomparsa dell’appuntato Scelto Qualifica Speciale Fabio Cucinelli ci colpisce e addolora. Rivolgo ai familiari di Fabio le mie più sentite condoglianze e la mia vicinanza». Lo ha dichiarato in una nota il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, in merito alla scomparsa del carabiniere. «Nel partecipare al grave lutto, sono vicino al Generale Nistri e a tutta l’Arma dei Carabinieri, che ancora una volta perde un collega, un servitore dello Stato di grande valore», ha aggiunto.

LEGGI ANCHE: “Convivere con il coronavirus”, 5 punti del piano Speranza.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close