Cultura & Scienze

Coronavirus, l’infettivologo Galli: “Rischi d’infezione dall’estero”

Il direttore del dipartimento Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano è intervenuto durante la trasmissione televisiva di Rai Tre, condotta da Serena Bertone, Agorà

«È evidente che ci siano dall’estero rischi di infezione da Coronavirus». A riferirlo, durante la trasmissione televisiva di Rai Tre, condotta da Serena Bertone, Agorà, è stato Massimo Galli, direttore del dipartimento Malattie infettive dell’ ospedale Sacco di Milano.

«Basta vedere quello che sta succedendo in Germania con i mattatoi – ha sottolineato Galli – Ma questo lo sapevamo già quando si è deciso di riaprire i nostri confini. L’importante è che a livello di ogni regione sia approntato un apparato di sorveglianza tale da monitorare e migliorare l’attenzione e l’organizzazione quando arrivano turisti stranieri».

«Il problema – ha spiegato in conclusione Galli – è che il virus non si è affatto rabbonito e presenta una capacità di diffusione maggiore in caso di un focolaio nuovo: i nuovi infetti saranno più efficienti nel trasmettere l’infezione rispetto ai vecchi infetti, che magari da tempo coabitano con il virus» (GV).

LEGGI ANCHE: Germania, 657 dipendenti di un mattatoio positivi al Covid-19

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close