EsteriIn evidenza

Coronavirus, l’Alleanza Evangelica Mondiale lancia un appello: “Donazioni per i pastori del Sud del Mondo”

La nota del segretario generale Efraim Tendero.

La World Evangelical Alliance (WEA) ha fatto appello a donazioni eccezionali per sostenere i pastori dei Paesi del Sud del mondo che sono caduti in precarietà a causa della pandemia di Covid-19.

L’organizzazione ha creato il fondo d’urgenza per i pastori del WEA per alleviarli dai problemi finanziari. In questo modo, ha osservato il segretario generale Efraim Tendero, i pastori si possono dedicare ad aiutare coloro che li circondano.

In una nota Tendero ha affermato: «L’idea è di fornire ai pastori un ponte finanziario a breve termine, fino a sei mesi, per aiutarli a sopravvivere a questa crisi fino a quando il loro reddito non si riprenderà».

I pastori normalmente ricevono donazioni dalla loro comunità durante le funzioni religiose. Dopo la pandemia, alcuni di loro «sono ridotti a mangiare un piccolo pasto al giorno», ha aggiunto il rappresentante della WEA, che ha affermato di conoscerli personalmente.

Tendero ha anche raccontato di avere assistito alla loro persecuzione in alcuni Paesi, oltre alla crisi sanitaria. Ogni famiglia avrebbe bisogno di quaranta euro al mese per sopravvivere, secondo le stime dell’Organizzazione.

LEGGI ANCHE: Anche in Francia riprendono i riti religiosi.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close