CronacaIn evidenza

Coronavirus, il Viminale: mascherina obbligatoria anche per le attività all’aperto

La disposizione "esenta" solo coloro che abbiano in corso l'attività sportiva

Nuova stretta dal Viminale per le attività all’aperto. Secondo quanto emerge da una circolare firmata dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi con la quale vengono dati dei chiarimenti ai prefetti sul decreto legge approvato il 7 ottobre scorso, anche chi fa attività all’aperto dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina.

La disposizione che prevede l’uso della mascherina “esenta dall’obbligo di utilizzo – scrive Frattasi – solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione”. Nelle bozze del decreto circolate nei giorni scorsi era scritto che dall’obbligo di utilizzare la mascherina erano esentati “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria” ma nel testo pubblicato in Gazzetta l’esenzione è rimasta solo per coloro che fanno attività sportiva.

Coronavirus, nuova stretta sulle mascherine

In seguito però il Viminale ha precisato che chi fa jogging o footing non deve indossare la mascherina. Per attività motoria, sottolinea il ministero, “deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva”. Quindi, conclude, “jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina”.

Il governo intanto accelera e il dpcm con le nuove misure per contrastare l’aumento di contagi da Coronavirus potrebbe arrivare già lunedì. Tra le ipotesi lo stop agli sport di contatto come il calcetto, limiti a raduni, riti e feste anche in casa.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close