Cronaca

Coronavirus, il direttore dello Spallanzani: “La corsa alle mascherine non serve”

«La corsa alle mascherine non serve». Così Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani in una conferenza stampa.

«C’è la necessità di isolare e trattare i pazienti sintomatici», ha aggiunto, sottolineando che «in Italia sono stati fatti più tamponi degli altri» e che i «test sono stati fatti nel massimo principio di precauzione».

Poi, a proposito della mascherina indossata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che è risultato comunque negativo al test, Ippolito ha detto: «Credo che il presidente Fontana abbia messo la mascherina per precauzione, ma una persona negativa non ha bisogno di mascherina. Anche questo fa parte della comunicazione».

A proposito, poi, dei tamponi, Walter Ricciardi, rappresentante italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha affermato: «I tamponi vanno fatti solo ai soggetti sintomatici e se hanno, oltre alla sintomatologia, un fattore di rischio o per contatto, o per provenienza. Noi ne abbiamo fatti troppi, 10 mila, mentre francesi e tedeschi meno di 1000. Le mascherine ai soggetti sani non servono a niente. In Italia avremo ancora un po’ di crescita così come vedrete ci sarà ancora un po’ di crescita negli altri paesi. Dobbiamo lavorare tutti insieme».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, l’appello di un’immunodepressa: “Lasciate le mascherine a chi rischia la vita”.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close