Coronavirus, ecco le contromisure prese per le messe domenicali

di VoceControCorrente

Mascherine prima di entrare in chiesa, niente acqua santa all’ingresso, microfoni ripuliti subito dopo il loro uso, nello scambio della pace si annuisce con la testa ma nessuna stretta di mano e soprattutto il sacerdote deve lavarsi le mani prima e dopo l’Eucarestia, usare mascherine chirurgiche e posizionare l’ostia «delicatamente sul palmo della mano», evitando il più possibile il contatto fisico diretto.

Queste le contromisure prese dalla diocesi di Hong Kong per evitare la diffusione del coronavirus in vista delle celebrazioni delle messe domenicali. Lo ha riportato il Sir.

LEGGI ANCHE: In Francia sempre più chiese evangeliche.

«Tutti i sacerdoti, il personale cerimoniale e i membri della chiesa devono seguire queste linee guida per garantire il benessere pubblico e ridurre al minimo la possibilità». che il nuovo virus si diffonda nella comunità, è l’invito della diocesi che chiede anche di tenere aperte porte e finestre delle chiese per consentire, raccomanda di pulire regolarmente i pavimenti della Chiesa, inginocchiatoi e stanze delle confessioni.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, tutte le notizie non vere da sapere.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati