CronacaEmilia Romagna

Coronavirus, contagiato il primo italiano: è un ragazzo emiliano

«Il primo ragazzo italiano contagiato dal Coronavirus è di Luzzara». A darne la notizia attraverso un post sul proprio profilo Facebook, il sindaco del comune dell’Emilia Romagna, Andrea Costa.

«Ho sentito il padre – si legge nel post scritto da Costa – che mi ha dato, fortunatamente, notizie confortanti: il ragazzo sta bene ed è asintomatico».

«Il ragazzo – spiega il primo cittadino – era in Cina per motivi di svago e da lì è stato direttamente rimpatriato con tutte le misure precauzionali del caso. Al momento si trova in isolamento allo Spallanzani di Roma. Un abbraccio grande a lui e a tutta la sua famiglia».

«Anche se non si può escludere del tutto, ritengo molto improbabile che l’italiano risultato positivo al Coronavirus – ha detto all’Ansa il direttore del dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Gianni Rezza – possa avere trasmesso l’infezione a qualcun altro dei 55 italiani rientrati, come lui, dalla città cinese di Wuhan e tuttora in osservazione alla Cecchignola».

LEGGI ANCHE: Psicosi coronavirus, giovane cinese ‘sgradita’ in un bus.

Il numero dei morti a causa del Coronavirus è salito a 636. Mentre i contagiati sono oltre 31.161. Ma fra le vittime, elencate dalla commissione per la sanità cinese (che quotidianamente riporta il bollettino di riepilogo dell’epidemia) c’è Li Wenliang, il medico di 34 anni che diede l’allarme per primo e fu zittito dal governo e, successivamente accusato di diffondere notizie false. A breve, verrà avviata un’inchiesta sul caso.

Intanto, mentre sui social Li Wenliang viene ricordato come un eroe, la situazione delle 3.700 persone a bordo della nave da crociera bloccata al largo del Giappone si complica, i casi di Coronavirus, infatti, sono saliti a 60. Tra i passeggeri della nave ci sono (tra passeggeri e personale) anche 35 italiani, ma nessuno di loro è fra i contagiati.

Gabriele Giovanni Vernengo

LEGGI ANCHE: Hai la febbre? Come farla passare con la frutta e la verdura.

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close