Esteri

Coronavirus, Boris Johnson ricoverato

Il premier britannico ha trascorso la notte in un nosocomio del centro di Londra.

Risultato positivo al test per la diagnosi del Covid19, il primo ministro britannico Boris Johnson stava vivendo la quarantena in isolamento in una zona separata di Downing Street.

Ieri, domenica 5 aprile, è stato ricoverato in un ospedale londinese (molto probabilmete al St Thomas a Westminster) per sottoporsi a delle analisi specifiche, visto la persistenza dei sintomi del Coronavirus, come la temperatura elevata. Secondo alcune indiscrezioni (tuttavia ancora non confermate) il premier sarebbe attaccato ad un ventilatore polmonare.

LA VICINANZA DA PARTE DI TRUMP

Tra le prime personalità a esprimere la vicinanza al premier britannico, il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, che ha ricordato la sua amicizia con Bojo.

«È un grande leader – ha detto Donald Trump – un grande gentilumo in un momento in cui è impegnato nella sua battaglia contro il virus. Tutti gli americani pregano per lui, sono fiducioso che si riprenderà, è una persona forte».

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close