Esteri

Coronabond, arriva il no di Angela Merkel e del Parlamento olandese

A poche ore dalla riunione dell'Eurogruppo sulla risposta dell'UE all'emergenza coronavirus.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha ribadito il suo no ai coronabond. In una videoconferenza del gruppo parlamentare del CDU/CSU, la Merkel ha «chiaramente rifiutato» la condivisione dei debiti dei Paesi dell’Unione Europea.

Nello specifico, la cancelliera avrebbe spiegato che dinnanzi alla sfida del coronavirus è giusto mostrare solidarietà: sull’entità finanziaria la cancelliera si sarebbe mostrata molto aperta, ma non vi sarebbe la necessaria «unione politica» nei confronti dello strumento dei coronabond.

Le parole della Merkel arrivano a poche ore dalla riunione dell’Eurogruppo – dopo quella di martedì conclusasi dopo 16 ore senza alcun accordo – che dovrebbe decidere la risposta dell’Unione Europea all’emergenza.

Inoltre, il Parlamento olandese ha votato a favore di una mozione che chiede al governo di non aderire a qualsiasi progetto Ue che renda i Paesi Bassi responsabili del debito nazionale di altri Paesi, un segnale chiaro contro i cosiddetti coronabond per cui si batte l’Italia. La mozione è stata presentata dai populisti del Forum per la democrazia (partito anti-europeista), non è vincolante ma renderà più difficile, se non impossibile, per l’esecutivo olandese appoggiare la richiesta italiana.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, 542 morti nelle ultime 24 ore.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close