EsteriIn evidenza

Coppia di cristiani perseguitati in Iran, annullato il processo

Il processo d'appello contro Victor e Shamiram Bet-Tamraz, una coppia cristiana iraniana, è stato annullato.

Il processo d’appello contro Victor e Shamiram Bet-Tamraz, una coppia cristiana iraniana, è stato annullato.

Shamiram è stata convocata l’11 agosto scorso nella prigione di Evin a Teheran per cominciare a scontare la sua pena, come riferito da Open Doors. La coppia è stata condannata a pesanti pene detentive per avere diffuso il Vangelo presso i musulmani e organizzato incontri nelle chiese domestiche, cosa proibita dal regime islamista.

Victor e Shamiram Bet-Tamraz sono stati così condannati rispettivamente a dieci e cinque anni di carcere. Da circa tre anni la coppia era libera su cauzione, in attesa dell’appello contro la condanna.

Victor Bet-Tamraz era pastore della Chiesa assira pentecostale di Teheran, l’ultima chiesa assiro-iraniana a celebrare i riti in farsi prima che fosse costretta a chiudere nel 2009. «Questo caso giudiziario è una tortura morale per i miei genitori», lamenta la figlia Dabrina, che si trova in Svizzera.

Il loro figlio Ramiel è stato rilasciato dalla prigione il 27 febbraio. Stava scontando una pena detentiva di quattro mesi per aver partecipato alle riunioni della chiesa in casa. Fonte: Evangelique.info.

LEGGI ANCHE: Camerun, ucciso un pastore nel suo villaggio: stava traducendo la Bibbia.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close