Conte su Renzi e la prescrizione: “Non ho paura del voto”

di VoceControCorrente

«Nessuna paura del voto» se dovesse succedere. In questo modo il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha risposto a una domanda, in sala stampa al termine del Cdm, se teme un eventuale ritorno alle urne, pensando alle tensioni con Matteo Renzi e Italia Viva a proposito della prescrizione.

«Io non ho nessuna arroganza ma neppure nessuna paura. Ho sempre garantito agli italiani che fino all’ultimo lavoreremo con la massima dedizione e concentrazione per il bene del Paese», ha aggiunto il premier.

Poi, in relazione al partito fondato da Matteo Renzi e all’assenza dal Cdm che avrebbe trattato l’argomento della prescrizione e della riforma del processo penale: «Io non ho mai chiuso le porte a nessuno. Per i compagni di viaggio la porta è sempre aperta però Italia Viva deve chiarezza in questo momento al sottoscritto e agli altri compagni di viaggi se si sente in condizioni di offrire un contributo, dopodiché valuteremo».

LEGGI ANCHE: Salvini a Palermo e le sardine lo contestano.

Matteo Renzi

 

Sullo stesso argomento, in un’intervista rilasciata a Repubblica, Anna Ascani, viceministra del PD all’istruzione ha affermato: «Quando finisce questo governo, finisce la legislatura. E siccome Renzi, che la politica la capisce, non avrebbe alcun vantaggio a far cadere il Conte due perché in questo momento a Italia Viva non conviene andare al voto, penso che si muova così solo per una questione di visibilità».

E ancora: «Questa partita a tirare la corda per vedere se cade, secondo me, a Renzi non serve a nulla. Serve solo a Salvini, che dopo la batosta in Emilia è tornato a fare lo smargiasso perché la maggioranza si sta incartando in litigi francamente incomprensibili. Credo che Renzi sia davvero convinto che la legge sulla prescrizione vada cambiata, però così rischia due volte: di non ottenere il risultato voluto e di esporsi alle critiche di chi dice lo faccia soltanto per lucrare consensi. Che si aspettasse una partenza migliore per Italia Viva mi sembra evidente. Ma a maggior ragione le sue mosse appaiono incomprensibili, anche per chi milita nel suo stesso partito».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, perché sembra risparmiare i bambini?

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati