Come si diventa Vigile del Fuoco? Quali sono i requisiti?

di Gabriele Giovanni Vernengo

Buttarsi in mezzo alle fiamme e salvare vite in situazioni pericolose è l’aspirazione di molti. Ma come si diventa vigile del fuoco? Quali sono i requisiti da avere e l’iter da seguire per essere reclutati?

COME SI DIVENTA VIGILE DEL FUOCO?

Per diventare vigile del fuoco è necessario superare un concorso pubblico. Il bando viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed è visionabile anche sul sito del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

LE QUALIFICHE MESSE A BANDO

Le qualifiche accessibili solamente tramite pubblico concorso sono per l’area tecnico operativa: vigile del fuoco, vice ispettore antincendi, vice direttore, vice direttore medico, vice direttore ginnico sportivo. Per l’area amministrativo – contabile: vice collaboratore amministrativo-contabile e funzionario amministrativo-contabile, vice direttore. Per l’area tecnico informatica: vice collaboratore tecnico-informatico e funzionario tecnico-informatico vice direttore.

LEGGI ANCHE: Come preparare un colloquio di lavoro e gli errori da non commettere.

I REQUISITI

I requisiti richiesti sono: essere cittadino italiano, non avere un’età inferiore a 18 anni, godere dei diritti politici, essere idoneo fisicamente e possedere almeno il diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore). Il limite di età per accedere alla qualifica è di 30 anni senza alcuna elevazione tranne che per i vigili volontari per i quali il limite è, invece, di 37 anni.

COME CANDIDARSI

Per prendere parte alle selezioni, bisogna presentare la domanda di arruolamento nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco presso il Comando provinciale di residenza.

Gabriele Giovanni Vernengo

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna un vigile urbano?

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati