Il cinema nello zaino: quando la luce irrompe nel buio di un cielo africano

di VoceControCorrente

(di Sara Affuso) Un cinema non convenzionale dove non sono gli spettatori a raggiungere il luogo della proiezione ma è il cinema stesso ad essere letteralmente trasportato da un luogo all’altro in particolare nei villaggi a sud del Sudan.

Un semplice telone con due altoparlanti e un proiettore, alimentati da una batteria collegata a un pannello solare mobile si trasformano in un incredibile cinema all’aperto. Sotto le infinite stelle di un cielo africano è trasmesso un messaggio di speranza e salvezza.

Il vangelo di Luca e il film Jesus sono disponibili in oltre mille dialetti e lingue differenti e una volta proiettati diventano un efficace strumento di evangelizzazione; laddove spesso in quei villaggi c’è un altissimo tasso di analfabetismo a causa delle pochissime scuole presenti sul territorio e di conseguenza la distribuzione di bibbie o materiale cartaceo purtroppo risulta meno efficace.

LEGGI ANCHE: Continuano i massacri di cristiani in Congo: è opera degli estremisti islamici

Nonostante la polvere e il caldo afoso una volta che il cinema mobile è allestito nella piazza del villaggio, l’altissimo volume proveniente dalle casse attira centinaia di spettatori, che accorrono con entusiasmo a un evento forse per noi scontato, ma incredibilmente inusuale da quelle parti.

Questo bellissimo progetto prende il nome di Hope Vision Organization ed è portato avanti dai missionari di ACP, i quali oltre che caricarsi sulle spalle l’attrezzatura di all’incirca 15 kg per portarla in giro, molte volte anche a piedi per chilometri, si occupano di formare pastori ed evangelisti insegnando loro come usare l’attrezzatura.

È proprio il caso di dire che il cinema non ci fa solo sognare o emozionare ma può realmente divenire uno strumento per seminare salvezza e speranza e illuminare con la luce dell’evangelo il buio nei cuori di quei tanti meno fortunati, che spesso il mondo dimentica ma mai sono dimenticati dal cuore paterno di Dio.

Sara Affuso

LEGGI ANCHE: Per Giuseppe Conte le ‘Sardine’ sono affascinanti.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati