Esteri

Cina, cristiani perseguitati anche durante la pandemia

Chiese demolite e simboli cristiani distrutti. In Cina, i cristiani non hanno pace neanche durante la pandemia da Coronavirus

In Cina, come in tutto il resto del mondo, a causa della pandemia da Coronavirus, momentaneamente i cristiani non possono riunirsi. Ma, nonostante ciò, il governo non ha smesso di perseguitarli.

Bob Fu, fondatore e presidente di China Aid (organizzazione non profit cristiana non governativa impegnata nella difesa dei diritti umani), ha recentemente condiviso un video su Twitter  che documenta la demolizione, voluta dal governo cinese, della chiesa di Xiangbaishu.

Durante questo periodo di quarantena, come riportato su Infochretienne.com, i cristiani cinesi possono incontrarsi telematicamente. Anche se i fedeli temono che il governo possa impedire loro anche questo.

Gabriele Giovanni Vernengo

LEGGI ANCHE: Coronavirus, anziani abbandonati nelle case di riposo in Spagna.

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close