‘Ci vogliono più trans nelle serie tv’: la battaglia dell’attrice di Netflix

di VoceControCorrente

L’ attrice trans di “Jessica Jones”, Aneesh Sheth, dice che ci vogliono più trans nelle serie tv per limitare il loro “sensazionalismo”.

“Si parla troppo dei trans. Per limitare tutto questo sensazionalismo, bisogna che ce ne siano di più nelle serie tv. Deve essere normale”. Queste sono le parole di Aneesh Sheth, attrice transgender della serie tv Netflix “Jessica Jones”.

La Sheth, che è una transgender nella vita reale, interpreta il ruolo di Gillian, l’assistente trans di Jessica Jones. È stata la primissima trans ad apparire in una serie Marvel. “Ma essere prima – ha detto – significa anche avere la responsabilità di sapere come reagisce il pubblico”.

Così, la Sheth dice che “intorno a noi transessuali c’è troppa curiosità. Troppo sensazionalismo. Facciamo scalpore. E sapete perché? Perché siamo pochi, troppo pochi. Dobbiamo andare in tv, al cinema, sempre di più. E non solo per fare ruoli che ci rappresentino”.

Per la Sheth è necessario che i trans interpretino anche il ruolo di uomini e donne “normali” per riuscire a essere considerati dei bravi attori. “È fondamentale normalizzare la nostra presenza e darci molte più opzioni. Siamo persone reali con bisogni reali”.

Per finire, ha anche affermato che “i bambini dovrebbero essere abituati da subito a vederci e accettarci”.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati