Cronaca

Chi sono i congiunti che possiamo visitare? Il chiarimento del Governo

Cosa c'è scritto sul sito del Governo.

Nella sezione delle domande frequenti presenti sul sito del Governo viene oggi definito il significato del termine congiunti a cui si potrà fare visita da lunedì, secondo quanto stabilito dall’ultimo DPCM.

Tale definizione «può indirettamente ricavarsi, sistematicamente, dalle norme sulla parentela e affinità, nonché dalla giurisprudenza in tema di responsabilità civile».

Alla luce di questi riferimenti, «deve ritenersi che i ‘congiunti’ cui fa riferimento il Dpcm ricomprendano: i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado, come per esempio i figli dei cugini tra loro, e gli affini fino al quarto grado, come, per esempio, i cugini del coniuge».

Il Governo ha poi chiarito che «sono consentiti gli spostamenti per incontrare esclusivamente i propri congiunti che devono considerarsi tra gli spostamenti giustificati per necessità. È comunque fortemente raccomandato limitare al massimo gli incontri con persone non conviventi, poiché questo aumenta il rischio di contagio. In occasione di questi incontri devono essere rispettati: il divieto di assembramento, il distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’obbligo di usare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie».

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Italia: 1900 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close