Chef Rubio denunciato per istigazione all’odio razziale

di VoceControCorrente

Continua il momento no per Chef Rubio. Dopo la conclusione del rapporto lavorativo con Discovery Channel e l’ostracismo messo in atto dalla Rai ora arriva anche la denuncia per istigazione all’odio razziale e diffamazione.

Come riportato dal Corriere del Veneto, infatti, Gabriele Rubini (il suo vero nome) è stato denunciato da Ilan Brauner, medico legale trevigiano e membro della comunità ebraica locale, tra i fondatori della Federazione Italia – Israele.

La decisione di adire le vie legali da parte del medico è stata presa dopo avere letto un tweet dell’ottobre scorso di Giorgio Rubio riprendendo un video del maggio 2016 in cui si vede un giovane colpito a terra da – secondo quanto sostiene la foto del filmato – dai militari israeliani.

E Chef Rubio ha commentato così: «Tu tirare sasso per fare resistenza a occupazione, occupazione sparare in testa perché non approvare. Esseri abominevoli».

Rubio, criticato da molti utenti dopo quell’uscita, ha ribattuto in questo modo: «Free Palestine. Loro saranno sempre liberi, nonostante siano schiavi a casa loro. Non dimenticatelo mai. Israele non è una democrazia».

Ebbene, secondo il dr. Brauner, quanto dichiarato sui social da Chef Rubio istigherebbe alla violenza e alimenterebbe l’odio nei confronti degli ebrei. Una situazione aggravata dal seguito che il destinatario della denuncia ha sul web.

Adesso spetterà al Tribunale la decisione di procedere o meno.

LEGGI ANCHE: Chef Rubio: ecco chi prenderà il suo post a Camionisti in Trattoria.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati