Cronaca

Cascina esplosa, i Carabinieri stanno ascoltando una persona

Possibile svolta sul caso dell’esplosione della cascina a Quargnento, in provincia di Alessandria, che ha causato la morte di tre vigili del fuoco, di cui ieri si sono i celebrati i funerali.

I carabinieri del Comando provinciale di Alessandria, infatti, stanno ascoltando una persona, assistita da un avvocato,.

Come riportato dall’Ansa, sull’attività investigativa i militari dell’Arma, agli ordini del colonnello Michele Angelo Lorusso, mantengono il massimo riserbo. Il fascicolo aperto dal procuratore Enrico Cieri ipotizza i reati di omicidio plurimo, lesioni e crollo doloso.

Come si legge su CronacaSocial.com, c’è stato il toccante messaggio di Fabio Dattilo, Capo Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per i tre vigili del fuoco: Antonio Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo.

«Carissimi Matteo, Marco e Nino – ha letto – nel giorno in cui vi salutiamo vorrei farvi sentire l’abbraccio forte e affettuoso di tutti i colleghi del Corpo che piangono per la vostra perdita. Quello stesso abbraccio che ci scambiamo dopo quando l’intervento è finito bene, un gesto semplice ma importante per ringraziarvi del vostro servizio e dire che vi vogliamo bene e che rimarrete per sempre nei nostri cuori».

«Lo stesso abbraccio – ha concluso – voglio dare agli affetti che hanno accompagnato le vostre vite, mogli, compagne, figli, madri e padri, fratelli, sorelle e amici. Un abbraccio che vuol stringere così il vostro dolore e testimoniare che siamo e saremo molto vicini a voi tutti con la grande famiglia dei vigili del fuoco. Ancora un abbraccio forte alle donne e agli uomini del turno e del Comando e a tutti coloro che hanno condiviso con voi il tempo dell’attesa, della preparazione, dell’addestramento, dell’adrenalina che si prova negli interventi. Ciao ragazzi».

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close