Politica

Casaleggio all’ONU: è polemica, il Partito Democratico parla di “conflitto d’interessi”

Polemiche dopo che Davide Casaleggio (Piattaforma Rousseau) ha confermato che parteciperà a un’iniziativa dell’Onu.

Intervistato dal Corriere della Sera, Davide Casaleggio – presidente dell’associazione Rousseau, ha confermato di trovarsi negli Stati Uniti d’America per un evento a margine dell’Assemblea dell’Onu sulla cittadinanza digitale.

Il figlio ed erede di Gianroberto, a tal proposito, ha affermato che l’associazione Rousseau (strettamente legata al MoVimento 5 Stelle) «è da sempre in prima linea per difendere i diritti che possono essere esercitati attraverso Internet e per questo motivo ha sostenuto questa iniziativa presso l’Onu propedeutica alla presentazione di una risoluzione a difesa dei diritti di cittadinanza digitale».

Un partecipazione che, però, ha fatto storcere il naso a molti, a cominciare dal Partito Democratico, alleato di governo del M5S.

Andrea Romano, deputato del PD, su Twitter ha scritto: «Casalggia continua ad evitare il macigno che pesa sulla democrazia italiana: il conflitto d’interessi tra la sua azienda privata e il partito dai cui parlamentari riceve finanziamenti obbligatori. […] Superare quel conflitto d’interessi sarebbe nell’interesse di tutti, anche della maturazione del Movimento Cinque Stelle».

Per Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia, «ormai l’associazione Rousseau, sostituisce ogni tipo di istituzione. Si mette al posto del parlamento con i suoi referendum tutt’altro che trasparenti che impongono questa o quella decisione. Ora abbiamo anche Casaleggio junior che va a rappresentare l’Italia alle Nazioni Unite. Del resto con Di Maio alla Farnesina è ovvio che questa gente si senta padrona del mondo».

«A che titolo e per dire cosa va Rousseau alle Nazioni Unite a un incontro di rango istituzionale? – si chiede Gasparri – . Siamo di fronte a un rovesciamento della realtà. Un’associazione privata, finanziata in modo tutto da chiarire, che va perfino al Palazzo di Vetro, a dire quello che pensa l’Italia. Una modalità discutibile, una realtà raccapricciante. Siamo di fronte a un conflitto di interessi di dimensioni gigantesche, che questo sì, impone una legge immediata».

«In merito alle pretestuose e strumentali polemiche sulla partecipazione di Davide Casaleggio all’Onu, si ricorda che solo un anno fa, il 27 settembre 2018, la Rappresentanza Permanente all’Onu ha organizzato un evento alle Nazioni Unite, invitando tra gli altri il prof. Romano Prodi, in qualità di presidente della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli», hanno sottolineato fonti del Movimento 5 Stelle.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close