Economia

Carta Acquisti 2020: come funziona, a chi spetta, le agevolazioni, come si ottiene

La card viene caricata di 80 euro ogni due mesi e può essere utilizzata in tutti gli esercizi commerciali abilitati al circuito Mastercard

Una card utilizzabile per le spese alimentari, sanitarie e il pagamento delle utenze domestiche. Ecco cosa è la Carta Acquisti 2020.

COME FUNZIONA?

La card viene caricata di 80 euro ogni due mesi e può essere utilizzata in tutti gli esercizi commerciali abilitati al circuito Mastercard, autorizzati ad effettuare sconti aggiuntivi alle normali promozioni e a mettere a disposizione dei propri clienti la tariffa elettrica agevolata.

A CHI SPETTA?

I requisiti necessari per usufruire della carta sono: essere di età non inferiore a 65 anni ,essere in possesso della cittadinanza italiana, o della cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea, o essere familiare di un cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, o familiare di cittadino comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, o ancora cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, o, infine, rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria, essere cittadino regolarmente iscritto nell’Anagrafe, avere trattamenti pensionistici o assistenziali che, cumulati ai redditi, siano inferiori a 6.966,54 euro l’anno, o 9.288,72 euro l’anno se avete 70 anni o più, avere un ISEE, in corso di validità, inferiore a 6.966,54 euro, non essere, da solo o insieme al coniuge, intestatario/i di più di una utenza elettrica domestica, intestatario di utenze elettriche non domestiche, intestatario di più di una utenza del gas, proprietario di più di un autoveicolo, proprietario, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo,proprietario, con una quota superiore o uguale al 10%, di immobili non ad uso abitativo, inclusi quelli ubicati al di fuori del Territorio della Repubblica Italiana o di categoria catastale C7, titolare di un patrimonio mobiliare, come rilevato nella dichiarazione ISEE, superiore a 15mila euro ovvero, se detenuto all’estero e non già indicato nella dichiarazione ISEE, non superiore alla medesima soglia una volta convertito in Euro al cambio vigente al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della dichiarazione ISEE e non fruire di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni in quanto ricoverato in istituto di cura di lunga degenza o detenuto in istituto di pena.

La card può essere richiesta, inoltre, anche per un bambino con meno di 3 anni.

LE AGEVOLAZIONI

I negozi e le farmacie convenzionate che supportano il programma effetuano uno sconto del 5%. Lo sconto è riconosciuto per acquisti effettuati esclusivamente mediante la Carta Acquisti e non è applicabile all’acquisto di specialità medicinali o per il pagamento di ticket sanitari.

Le farmacie assicurano ai beneficiari della Carta Acquisti che effettuano un acquisto di qualsiasi importo mediante la Carta la misurazione gratuita della pressione arteriosa e/o del peso corporeo.
Lo sconto è cumulabile con altre iniziative promozionali o sconti applicati in favore dellgeneralità della clientela, nonché con quelle del medesimo genere garantite ai titolari di carte fedeltà rilasciate dai negozi stessi (es. dai supermercati).
A seconda dei negozi, lo sconto può essere riconosciuto tramite deduzione immediata dal conto di spesa, oppure riconoscendo un ‘buono’ da utilizzare per effettuare acquisti.

L’ ITER

Per capire se si ha diritto alla Carta Acquisti, si possono leggere le informazioni sul sito del Ministero dell’Economia, oppure recarvi alle Poste o all’Inps. Una volta accertati i requisiti, si può scaricare il modulo di richiesta direttamente dal sito del Mef oppure richiederla agli Uffici Postali presentando la documentazione necessaria.

LEGGI ANCHE: DL Rilancio, sì all’aumento delle pensioni di invalidità

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close