Cannabis shop, inizia la stretta: lotta agli stupefacenti in qualsiasi forma

di VoceControCorrente

Chiuderanno uno a uno: così inizia la lotta alla cannabis light e ai cannabis shop. L’impegno del ministro Salvini.

C’è un impegno concreto da parte del ministro dell’Interno Matteo Salvini contro i cannabis shop. I punti vendita sempre più diffusi in Italia dov’è possibile acquistare la cannabis light verranno sottoposti a controlli sempre più stretti.

Sono già stati chiusi cinque negozi a Macerata, Porto Recanati e Civitanova Marche. Salvini ha aggiunto che «incomincia una “guerra” strada per strada, negozio per negozio, quartiere per quartiere, città per città: gli spacciatori non li voglio, la droga fa male».

Si punta anche a chiudere tutti i festival legati alla canapa. Recentemente aveva fatto scalpore un festival milanese, che promuoveva l’uso della marijuana sostenendo che non fosse illegale.

Di fatto, la droga è un’emergenza nazionale. I giovani consumatori sono in crescita e spesso proprio i grow shop sono il punto di partenza per fare il salto alle sostanze stupefacenti illegali.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati