Cronaca

Brescia, truffatori hanno usato il nome di Nadia Toffa per raggirare due parroci

Alcuni truffatori hanno usato i nomi di Nadia Toffa e di due studi notarili di Brescia per tentare di raggirare due parroci.

Sono stati, però, smascherati dopo che hanno raccontato che l’inviata delle Iene, morta due mesi fa, aveva lasciato alle parrocchie la sua eredità.

Come riportato dall’Agi, per il pagamento delle imposte di successione e, quindi, per poi entrare in possesso di ciò che spettava loro, è stato detto ai parroci che, però, era necessario effettuare un versamento di qualche migliaio di euro a un determinato codice Iban.

Ma a quel punto i parroci hanno contattato gli studi notarili che erano stati indicati loro ed è emerso il tentativo di truffa.

Di conseguenza, sono stati avvisati i carabinieri ai quali è stata sporta denuncia.

I militari hanno chiesto di segnalare eventuali altri episodi perché c’è il sospetto che i malviventi abbiano usato il nome di Nadia Toffa anche altre volte.

Leggi anche: Etna, eruzione e terremoto.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close