Borsa, Piazza Affari in crescita: toccati i massimi del 2008

di Gabriele Giovanni Vernengo

L’indice Ftse Mib di Piazza Affari (la Borsa di Milano) ha guadagnato lo 0,70% a 24.861 punti. Un livello che non si vedeva dall’ottobre di 12 anni fa. Lo spread Btp/Bund, invece, scivola in basso, arrivando a 128,5 punti base e segna un nuovo minimo da maggio 2018, quando l’esito delle elezioni a favore di Lega e M5S aveva portato a una volata del differenziale. Il decennale italiano è a +0,91%.

IL GOVERNATORE DELLA FEDERAL RESERVE, JEROME POWELL: «LA CRESCITA GLOBALE SI STA STABILIZZANDO…»

Soddisfatto il governatore della Federal Reserve, Jerome Powell, che, nel corso di un intervento, ha definito «adeguata» l’attuale politica monetaria, sottolineando, in particolare, come «alcune incertezze riguardanti il commercio siano diminuite». I segnali indicano «che la crescita globale si sta stabilizzando».

LE PERFORMANCE FINANZIARIE MIGLIORI

La performance migliore del Ftse Mib di Piazza Affari è stata registrata da Ubi Banca (+4,21%), che ha chiuso il 2019 con un utile netto di 251,2 milioni e un Cet1 al 12,3%, dall’11,34% di fine 2018. Incremento di oltre 8 punti percentuali per il dividendo, in aumento a 0,13 euro per azione.
Giornata positiva anche per: UniCredit (+1,5%), Intesa Sanpaolo (+0,96%) e Bper (+0,46).
Inoltre, dopo la revisione al rialzo dei prezzi obiettivo da parte di Kepler Cheuvreux: A2A ha guadagnato l’1,48%, Hera lo 0,51%, Acea lo 0,24% e STMicroelectronics (+2,58%).

CHIUSURA IN CALO PER…

In calo, invece, Moncler (-2,72%), che nel quarto trimestre ha dovuto fare i conti con i disordini ad Hong Kong, e FinecoBank che chiude in ribasso (-5,61%), vittima delle prese di beneficio dopo risultati record nel 2019.

Gabriele Giovanni Vernengo

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati