Cronaca

Bocelli, il tenore dopo le polemiche corregge il tiro: “Sono stato frainteso”

Il cantante ha chiarito le sue affermazioni nel corso del convegno dei 'negazionisti' del Covid-19.

Tempesta social su Andrea Bocelli dopo le dichiarazioni rese ieri al Senato nel corso un convegno di «negazionisti» del Covid-19. In occasione di questo evento, infatti, il tenore aveva dichiarato di essersi sentito, durante il lockdown, «umiliato e offeso per la privazione della libertà di uscire di casa senza aver commesso un crimine».

Bocelli aveva anche fatto sapere di essere guarito dal Covid-19 e si era fatto fotografare mentre donava il plasma. Bocelli aveva poi ammesso di aver «violato le restrizioni uscendo lo stesso, perché ho una certa età e ho bisogno del sole e di vitamina D».

Parole che hanno scatenato la bufera. Da qui la rettifica da parte del tenore stesso. «Mi sono speso fin dal primo giorno – ha chiarito Bocelli – con la Fondazione che porta il mio nome per aiutare chi era in difficoltà per il virus. Oggi al Senato sono stato frainteso. Non sono un negazionista, sono un ottimista e riparto da qui con una preghiera».

Ad intervenire a sostegno di Bocelli, durante la trasmissione ‘Agorà Estate’ di Rai Tre, il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

«Io credo – ha affermato Sileri – sia stato male interpretato. Forse voleva esprimere il disagio di ogni italiano che a causa del lockdown è rimasto chiuso dentro casa. Io non avrei detto quelle parole, però immagino avrà modo di spiegarle» (GV).

LEGGI ANCHE: Andrea Bocelli: “Ho avuto il Covid-19”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close