CronacaPiemonte

Bimbo rischia di morire soffocato: salvato dalla commessa

La donna aveva fatto un corso di primo soccorso: è successo in provincia di Cuneo.

Sentendo le urla della mamma, ha raggiunto il neonato e lo ha tratto in salvo, attraverso delle manovre di disostruzione, imparate ad un corso di primo soccorso, frequentato da tutti i dipendenti del negozio. La protagonista del fatto avvenuto la scorsa domenica 26 luglio al negozio d’abbigliamento ‘Ovs’ di Mondovicino, in provincia di Cuneo, in Piemonte, è proprio una commessa dell’attività commerciale.

Verso le 15, i genitori del piccolo con il proprio figlioletto hanno attirato l’attenzione dei presenti, infatti, il piccolo aveva cominciato a stare male e on riusciva più a deglutire (molto probabilmente per qualcosa che aveva mangiato).

La dipendente ha girato così il piccolo a pancia sotto, appoggiandoselo su un ginocchio e ha cominciato a dargli delle piccole pacche sulla schiena per fargli espellere quello che non gli permetteva di respirare, riuscedolo così a salvare.

Il piccolo, trasportato in ospedale dai soccorritori del 118, adesso sta bene, soprattutto grazie alla manovra effettuata dalla donna e che si è rivelata di vitale importanza.

LEGGI ANCHE: Bimbo nasce in gravi condizioni: sopravvive e stupisce i medici

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close