Esteri

Bevono birra adulterata dopo un funerale, muoiono in 42

È successo in Messico.

Almeno 42 persone sono morte dopo aver bevuto alcol adulterato durante un funerale nello Stato centrale di Puebla, in Messico. Undici altri sono in condizioni critiche.

È successo a Chinconcuatla, a circa 200 chilometri a nord-est di Città del Messico.

Dozzine di persone sono state portate d’urgenza negli ospedali martedì scorso, 12 maggio, vomitando e soffrendo di mal di testa dopo avere consumato le bevande contaminate.

Le autorità hanno affermato che l’epidemia di coronavirus ha portato alla carenza di birra e di altre bevande alcoliche, spingendo così al consumo di liquori adulterati pericolosi.

Il governatore David Mendez ha spiegato – come si legge su BlogSicilia.it – che l’alcol è stato consumato durante un rito funebre che ha attirato circa 80 persone. Il sindaco della città messicana dov’è avvenuta la tragedia ha smentito con forza la voce secondo cui quelle morti sarebbero dovute, invece, al Covid-19.

Il mese scorso 21 persone sono morte nello Stato occidentale di Jalisco dopo aver bevuto alcol contaminato.

LEGGI ANCHE: Pakistan, chiesa assalita e profanata da un gruppo musulmano.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close