Esteri

Beirut, Alleanza Evangelica Mondiale: “Preghiamo affinché ci sia giustizia”

Le parole di Efraim Tendero, segretario generale dell'AEM.

«Piangiamo questa tragica perdita di vite umane e il trauma aggiuntivo che questo disastro ha provocato su un popolo già sofferente».

Così Efraim Tendero, segretario generale dell’AEM (Alleanza Evangelica Mondiale), che ha aggiunto: «Siamo solidali con gli abitanti di Beirut e della nazione libanese e chiediamo ai Cristiani e alle chiese di tutto il mondo di unirsi a noi nella preghiera».

Efraim Tendero ha suggerito di pregare per il conforto e la pace di coloro che hanno perso una persona cara, ma anche affinché ci siano indagini tali da garantire la giustizia.

Da parte sua, il coordinatore di AEM per il Medio Oriente, il reverendo Jack Sara, ha osservato che nel mezzo di questa calamità c’è stata una grande risposta delle chiese e credenti per aiutare a ripristinare le case danneggiate e a fornire spazi abitativi a coloro che hanno perso tutto. «Preghiamo che Dio dia saggezza ai leader del Libano per affrontare la situazione e che le Chiese siano come un faro durante questi giorni bui», ha detto.

Infine, l’organizzazione, che rappresenta più di 600 milioni di evangelici in tutto il mondo, ha chiesto donazioni a sostegno dei ministeri locali attivi in ​​Libano. Maggiori informazioni su worldea.org/beirut. Fonte: Evangelique.info.

LEGGI ANCHE: Beirut dopo l’esplosione, ora il rischio è che aumenti la carestia.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close