Cronaca

Bari, anziano in lacrime su una panchina: non mangiava da tre giorni

I poliziotti hanno soccorso l'uomo e provveduto ai beni di prima necessità.

È stato visto dai poliziotti mentre piangeva, seduto su una panchina, nei pressi dell’Ateneo di Bari. Quando le forze dell’ordine si sono avvicinate chiedendo cosa fosse accaduto, l’uomo – 80 anni – ha rivelato l’amara verità: non mangiava da tre giorni, non aveva una casa e l’unico figlio, che non vedeva da tempo, si trovava a Torino, a chilometri di distanza.

Un anziano solo e indifeso, insomma, come sempre più spesso, purtroppo, se ne vedono. Gli agenti tuttavia non sono rimasti a guardare: si sono recati in un panificio vicino, hanno comprato pane, focacce e beni di prima necessità e li hanno donati all’anziano signore, che li ha ringraziati con le lacrime agli occhi.

Se, in tempi duri come quelli che stiamo vivendo, gli episodi drammatici che stringono il cuore si moltiplicano, è vero anche che gli atti di solidarietà che il cuore lo riscaldano stanno facendo altrettanto. Questi meritano di essere raccontati, se non altro ci mostrano che oggi più che mai è necessario preservare la sensibilità e la gentilezza affinché non siano divorate dall’amarezza della preoccupazione.

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. EME NAZIONATE!!!!!!!! percche il ministro competente dell’agricoltura non promuove una campagna veloce per accettare adesioni nel settore agricolo di addetti alla raccolta e allae attività inerenti con retribuzione e modalità di ingaggio stabilite per r ispondere alla richiesta del settore in difficolta, però immediata senza perdere tempo in burocrazia inutile perchè i prodotti stagionali non vengano lasciati marcire nei campi! EMERGENZA NAZIONALE!!!! SUBITO!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close