Economia

Bankitalia: spread alto, l’economia italiana in recessione

Economia italiana recessione: per Bankitalia lo spread alto sta portando a un grave squilibrio dei conti pubblici.

A parlare, stavolta, è il governatore della Banca D’Italia Ignazio Visco. In occasione dell’Assiom Forex ha sottolineato come per Bankitalia lo spread alto sia un disastro.

Un’opinione che riflette il vero: lo spread alto colpisce i conti pubblici, i risparmi delle famiglie. E, afferma sempre Ignazio Visco, determina perde in conto capitale per gli investitori istituzionali. Cosa significa? Che ne risentono anche assicurazioni e fondi pensioni.

Per Bankitalia lo spread alto sta causando e causerà una continua recessione economica in Italia: le stesse banche nne risentono. Peggiorano così le possibilità di dare credito ai privati e di dare finanziamenti ai mercati.

Anche se attualmente la durata media elevata del debito pubblico, i livelli di patrimonializzazione delle banche e le condizioni espansive della politica moderata fanno da cuscinetto, la situazione è destinata a degenerare.

Le ultime proiezioni di Bankitalia per il Pil 2019 indicano sì una crescita (pari allo 0,6%) ma con rischi notevoli di ribasso. Senza riforme significative, l’Italia potrà soltanto peggiorare.

Questo, sostiene Visco, perché le condizioni economiche italiane sono gravate dal rischio al ribasso che hanno in parte origine estera (conseguenze della Brexit) ma che continuano a riflettere in misura significativa le debolezze del nostro Paese.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close