Esteri

Attentato terroristico in Nuova Zelanda, almeno quaranta i morti

Le autorità hanno già fermato i possibili autori della strage, si tratta di due uomini e una donna che apparterrebbero a un gruppo xenofobo

Sarebbero almeno quaranta le persone rimaste uccise in due diversi attentati terroristici avvenuti quasi contemporaneamente a Christchurch, in Nuova Zelanda. A compierli sarebbero stati due uomini e una donna già fermati dalla polizia locale. I tre pare abbiano aperto il fuoco all’interno di due distinte moschee, della stessa città.

Secondo le prime ricostruzioni dei sopravvissuti, sembra che gli autori della strage abbiano ucciso una ad una ogni singola vittima. La polizia ha disinnescato una serie di ordigni pronti ad esplodere, tutti collocati nella stessa zona in cui è avvenuta la strage.

L’attentato è stato subito rivendicato da un gruppo di estrema destra che avrebbe quindi agito contro il mondo religioso islamico e gli immigrati.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close