Assicurazione dell’automobile, come e quando scegliere le garanzie accessorie?

di VoceControCorrente

Per la gestione di un’autovettura, una delle voci più rilevanti a livello economico, è certamente la polizza assicurativa.

Ruolo importante, che spesso determina fortemente il prezzo finale, è collegato alle polizze accessorie. Ne esistono molteplici: contro atti vandalici, eventi sociopolitici, eventi atmosferici e tanto altro.

Bisogna quindi capire, anche in modo sommario, cosa vanno a coprire tutte queste polizze aggiuntive, che hanno sì un costo, ma possono essere molto importanti per aumentare il livello di protezione dell’auto.

Tra le polizze più ‘di successo’, troviamo senza dubbio la polizza Furto e Incendio, che copre una gran parte dei possibili danni all’auto. Tra questi troviamo tutti quelli arrecati dall’incendio dell’autovettura, purché il fuoco non sia di origine dolosa. Inoltre, la parte relativa al furto, copre non solo la sottrazione dell’intera vettura ma anche di alcune parti di essa.

Una polizza che troviamo applicata su sempre più veicoli, è la kasko. Questa particolare polizza gode di molto apprezzamento poiché copre i danni causati alla vettura anche in caso di sinistro con colpa. Inoltre, i danni vengono coperti anche in caso in cui non ci sia incidente con un’altra autovettura, ma è causato da una perdita del controllo dell’auto.

Per limitare i costi, gli automobilisti optano spesso per una polizza molto scarna, col minimo indispensabile. Questo atteggiamento rischia però di ritorcersi contro poiché, sopraffatti dalla volontà di risparmiare, non si tengono conto alcuni aspetti importanti.

Tra gli errori più comuni, troviamo quello relativo alla mancata analisi del contratto assicurativo ed alle condizioni finanziare dell’offerta. Sul contratto, infatti, vengono riportate approfonditamente tutte le caratteristiche della polizza scelta. Non solo il costo totale, ma anche i massimali coperti dall’assicurazione, le franchigie al di sotto delle quali tutto il danno è a carico del guidatore, tutte le coperture opzionali scelte e l’eventuale esclusività del guidatore.

Per avere tutto sempre sotto controllo, una compagnia di nuova generazione può essere fondamentale. Grazie a Genertel, è possibile per esempio sottoscrivere la propria assicurazione auto online scegliendo le opzioni accessorie in modo chiaro e semplice. La scelta delle varie polizze aggiuntive è facoltativa, ed il contratto è spiegato punto per punto anche da un operatore nel caso in cui ce ne fosse il bisogno.

Inoltre, grazie alla comoda App per smartphone, è possibile conoscere in ogni momento le proprie condizioni assicurative, le scadenze, ed accedere a tutti i documenti in pochissimo tempo.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati