Cronaca

Anziano porta da mangiare a due cani e viene aggredito e ucciso

Dramma a Brugnera, in provincia di Pordenone. Un uomo di 74 anni, Avellino Corazza, è stato aggredito e ucciso da due cani – Amstaff – da difesa di proprietà di una parente.

Secondo una ricostruzione, l’uomo sarebbe entrato nel recinto degli animali, che si trova in adiacenza alla sua abitazione, per dar loro da mangiare. Aggredita anche la moglie che lo aveva raggiunto dopo aver udito le sua grida.

La donna è stata ricoverata in ospedale: non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo del dramma sono giunti il 118 e i Vigili del Fuoco ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Prima dell’arrivo dei soccorritori, come riportato dall’Ansa, il figlio della coppia, intervenuto per aiutare i genitori, avrebbe abbattuto uno degli animali con un’arma detenuta legalmente. Sull’accaduto indagano i Carabinieri della Compagnia di Sacile.

Un parente della vittima ha affermato: «Li conosceva da anni e non era mai successo niente: non possiamo darci una spiegazione per quanto accaduto».

«Nessuno potrà mai sapere cosa sia realmente accaduto in quei frangenti – ha aggiunto – non credo si tratti di una leggerezza o che gli animali si siano sentiti minacciati: lo vedevano sempre e non avevano mai dato alcun segnale di insofferenza. La verità sarà impossibile da accertare: quando i cani lo hanno aggredito c’era solo lui. Solo dopo è arrivata la moglie che ha provato a sottrarlo alla morsa dei due animali. Secondo quanto ci hanno riferito, decisivo è stato l’intervento del figlio della coppia, che è corso a prendere un’arma ed è riuscito a uccidere il cane che sembrava inarrestabile. Solo in quel momento è stato possibile portare soccorso alle vittime dell’aggressione».

Leggi anche: Ragazzo ucciso a Roma, uno dei due killer denunciato dalla madre.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close