Antisemitismo in Danimarca, profanate più di 80 tombe ebraiche

di VoceControCorrente

In Danimarca, a Randers, più di 80 tombe sono state profanate in un cimitero ebraico.

Lo ha riferito la polizia, che ha aperto un’indagine.

«Più di 80 lapidi sono state imbrattate con graffiti verdi e alcune sono state divelte» nel cimitero Ostre Kirkegard di Randers, secondo quanto riferito dalla polizia dello Jutland orientale.

«Non ci sono simboli o testi scritti sulle lapidi, ma è stata versata vernice», ha riferito il portavoce della polizia, Bo Christensen, citato dall’agenzia di stampa locale Ritzau.

Il cimitero ebraico di Randers fu istituito all’inizio del XIX secolo: con circa 200 persone, la città era la più grande comunità ebraica fuori Copenaghen.

In Danimarca, oggi, vivono circa 6 mila ebrei, principalmente nella capitale.

Nel 2015, la Grande Sinagoga di Copenaghen è stata oggetto di un attacco in cui è stata uccisa una persona.

LEGGI ANCHE: La senatrice Liliana Segre sotto scorta.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati