Cronaca

Anche un ex “brigatista rosso” in fila per il reddito di cittadinanza

Si chiama Rosario La Paglia, ma era conosciuto come il “bombarolo”. E’ stato condannato con l’accusa di terrorismo. Oggi chiede il sussidio “anti povertà” del governo giallo-verde.

“Nella vita le ho provate tutte”. E’ questo lo spirito di Rosario La Paglia, che ieri è stato uno di quegli italiani corsi agli sportelli per richiedere il reddito di cittadinanza. L’uomo, 63 anni, è un ex componente delle brigate rosse, condannato con l’accusa di terrorismo. Oggi è disoccupato da alcuni anni e chiede al governo nazionale il sussidio anti povertà.

“Non sono disperato, ma esasperato” ha raccontato La Paglia al Corriere. “Non pretendo come altra gente di farmi pagare le bollette o l’affitto, io voglio solo una cosa: lavorare”. E sulla politica dei nostri tempi ha affermato “Anche se ha deciso di fare richiesta per il reddito di cittadinanza, non ha votato per il Movimento 5 Stelle. Non voterei mai per loro. Rimango una persona di sinistra. Non credo nei Cinque Stelle, l’unica stella in cui ho creduto era quella a cinque punte“.

 

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close