Gender

Amazon accusato di difendere l’ortodossia trans: ecco perché

Tutto ruota attorno alla mancata promozione di un libro sui rischi degli interventi per il cambio di sesso.

Amazon – la celebre azienda che si occupa di e-commerce ma non solo – è stata accusata di difesa dell’«ortodossia trans» dopo aver respinto una pubblicità su un libro dedicato ai rischi delle ragazze sottoposte a un intervento chirurgico per il cambio di sesso.

Titolo del libro: Danno irreversibile: la mania dei transgender che seduce le nostre figlie. Il volume sostiene che le ragazze finiscono sotto pressione per arrivare all’autodiagnosi della disforia di genere. Il rivenditore online prosegue nelle vendite del libro ma Amazon non lo promuove perché «afferma di diagnosticare, trattare o mettere in discussione l’orientamento sessuale».

L’autrice, la giornalista Abigail Shrier, ha scritto: «Se scrivi un libro che celebra le adolescenti in difficoltà che improvvisamente escono come ‘transgender’ in mezzo agli amici, perseguendo un regime di ormoni e di interventi chirurgici, Amazon lo promuoverà felicemente. Ma se scrivi un libro che indica i rischi di questo viaggio di genere, Amazon non vuole avere niente a che fare con te».

Shrier ha aggiunto che il suo obiettivo è quello di mostrare ai genitori e ai figli fatti che «dovrebbero conoscere prima di prendere decisioni irreversibili. Perché Amazon lavora per tenerli al buio?».

Nel 2018, come riportato su Christiian.Org.Uk, la dott.ssa Lisa Littiman del Brown University (USA), in uno studio ha scoperto che la forte esposizione ai contenuti online sulla transizione di genere è in parte alla base del fenomeno della «disforia di genere ad insorgenza rapida» (ROGD).

ROGD è un termine applicato agli adolescenti che improvvisamente esprimono la sensazione di essere ‘nati nel corpo sbagliato’, nonostante non abbiano mai provato tali sentimenti in precedenza.

Naturalmente, le lobby LGBT hannno bollato lo studio della dott.ssa Littman come «completamente imperfetto».

LEGGI ANCHE: Vaticano, Direttorio della Catechesi condanna la Teoria Gender.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close