CronacaSicilia

Allarme coronavirus a Corleone. Focolaio dopo aver partecipato ad un matrimonio

Scuole di ogni ordine e grado chiuse. Disposizioni sulle attività commerciali e luoghi ricreativi

Allarme Coronavirus a Corleone, nel palermitano, dove i casi sono in aumento, e dove persone, poi risultate positive avrebbero partecipato ad un matrimonio: così il sindaco, Nicolò Nicolosi ha deciso di correre ai ripari predisponendo un’ordinanza che prevede, da oggi (18 settembre) fino a giovedì 1 ottobre, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.

Bar, pub, sale giochi e sale scommesse non potranno restare aperti oltre le 22.00. Per palestre, impianti sportivi e scuole di ballo, saracinesche giù entro le 20.00. È stato, inoltre sospeso il mercato cittadino del venerdì. Oltre alla villa comunale, chiusi circoli, associazioni ricreative e musicali. Stop a congressi e convegni e stop all’apertura al pubblico, di musei e altri luoghi di cultura.

«Si raccomanda, inoltre, ai gestori dei pubblici esercizi, di far rispettare la distanza interpersonale di 1 metro», fa sapere Nicolosi. «I gestori di esercizi commerciali all’aperto e al chiuso, devono adottare misure organizzative, tali da consentire l’accesso, con modalità contingentate, o comunque idonee, ad evitare assembramenti».

Leggi anche: Positivi da Biagio Conte, Francesca Donato (Lega): “A rischio 700 persone e al porto di Palermo arrivano 275 clandestini respinti”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close