Cronaca

Alan Kurdi è arrivata a Taranto con 88 migranti a bordo

La nave Alan Kurdi dell’Ong Sea Eye è appena approdata nel porto di Taranto, individuato dalle autorità italiane come porto sicuro.

A bordo della nave 88 migranti raccolti in mare (tra cui nove minori non accompagnati) e che, appena sbarcati, saranno trasferiti all’hot spot della città pugliese.

Subito dopo una sessantina di loro verranno redistribuiti in altri Paesi europei come previsto dagli accordi di Malta. In particolare, la Germania e la Francia ne accoglieranno 60, il Portogallo 5 e l’Irlanda 2.

Leggi anche: Ong, Parlamento UE dice no ai porti aperti: bocciata la risoluzione.

In questo momento sulla nave, ormeggiata a banchina del porto, sta salendo personale medico, alcuni agenti di Polizia e mediatori culturali.

Alle operazioni di soccorso, coordinate dalla prefettura di Taranto, partecipano Comune, Asl, forze di polizia, Marina militare, Autorita’ marittima e portuale, Guardia Costiera, 118, Croce Rossa Italiana e volontari.

Si tratta del secondo sbarco al porto di Taranto dopo quello del 16 ottobre quando a bordo della Ocean Viking arrivarono 176 migranti.

Da CronacaSocial: Adriano Celentano a Verissimo: “Ecco di cosa sono un po’ preoccupato”.

Da SaluteLab: Cancro al fegato: tipi, cause, sintomi e prognosi.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close