Aereo precipitato in Iran: “è stato abbattuto da un missile”

di VoceControCorrente

Justin Trudeau, primo ministro del Canada, ha affermato che ci sono prove che indicano che un missile iraniano ha abbattuto l’aereo di linea ucraino precipitato alla periferia di Teheran, in Iran, mentre era in corso l’attacco alle basi militari statunitensi in Iraq.

Sul volo PS752 dell’Ukrainian International Airlines, decollato alle 6.12 ora di Teheran e diretto a Kiev, c’erano a bordo 176 persone, tutte decedute. Si tratta di 82 iraniani, 63 canadesi, 11 ucraini, 10 svedesi, 4 afgani, 3 britannici e 3 tedeschi.

Trudeau ha affermato che «abbiamo intelligence proveniente da più fonti, inclusi i nostri alleati e i nostri stessi servizi segreti. Le prove indicano che l’aereo è stato abbattuto da un missile terra-aria iraniano. Questo potrebbe essere stato involontario. Questa nuova informazione rafforza la necessità di un’indagine approfondita sulla vicenda».

LEGGI ANCHE: Justin Bieber ai suoi fan: “Ho la malattia di Lyme”.

Dal canto suo, l’Iran, tramite le parole del viceministro dei Trasporti Ali Abedzadeh, l’ipotesi che il Boeing 737 sia stato abbattuto da un missile è «senza senso», aggiungendo che «diversi aerei interni e internazionali volavano nello spazio aereo iraniano nello stesso momento alla stessa altitudine» e non hanno avuto problemi.

Ma anche dagli Stati Uniti d’America è arrivata la stessa notizia, come nel caso dell’emittente CBS che, riportando proprie fonti, ha raccontato che l’aereo sarebbe stato abbattuto dall’Iran con due missili, probabilmente SA – 15, seguiti poco dopo da un’esplosione.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza, la data del pagamento di gennaio 2020.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati