Abusi su minori, arrestato presidente della onlus ‘Mama Africa’

di VoceControCorrente

Minacce e ricatti, l’accoglienza doveva essere ricambiata con favori sessuali. La pagina Facebook dell’organizzazione è inattiva da ieri.

“Mama Africa” nella bufera. La Onlus che da anni lavora nel mondo dell’accoglienza, della solidarietà e dell’immigrazione è finita al centro di un grande scandalo, costato l’arresto al suo fondato e presidente. Per L.V., queste le iniziali del settantaduenne, il Tribunale di Nola ha disposto gli arresti domiciliari. L’accusa a suo carico è di abusi sui minori.

Avrebbe infatti sottoposto a violenza sessuale un bambino africano, ospitato in una casa famiglia in Togo, ponendolo sotto ricatto: se il piccolo non avesse accettato le avances dell’uomo, sarebbe stato allontanato dalla struttura di accoglienza. Una violenza durata per ben sette anni (dal 2007 al 2014), non è sfuggita del tutto agli occhi dei collaboratori di L.V., che hanno avanzato la terribile ipotesi.

Intanto, a distanza di un giorno dalla diffusione della notizia, la pagina Facebook di “Mama Africa”.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati